lenticchie di ustica

Come si presenta il prodotto

lenticchie di ustica bio

Lenticchie di Ustica Bio

Peso netto: 500 gr.

 9,00

25 disponibili

Su una minuscola isola Siciliana crescono le lenticchie più piccole d’Italia. Stiamo parlando delle lenticchie di Ustica, di colore marrone scuro, tenere e saporite si cucinano in appena 40 minuti senza bisogno di metterle in ammollo. Le lenticchie di Ustica sono un Presidio Slow Food.

Ingredienti nella confezione

Lenticchie non trattate e senza alcun conservante.

Conservazione

Da conservare in un luogo fresco ed asciutto.

Descrizione del prodotto tipico

Le Lenticchie di Ustica vendute da Bianco Palato sono lenticchie biologiche che si caratterizzano prevalentemente per essere le più piccole lenticchie prodotte dal nostro Paese e in particolar modo le troviamo appunto solo nella minuscola isola Siciliana da cui prendono il nome. Di colore marrone scuro con sfumature delicate verdoline, sono coltivate da sempre sui terreni lavici e fertili di Ustica. La semina avviene a gennaio mentre la raccolta nella prima metà di giugno.

La coltivazione delle lenticchie di Ustica

Il valore aggiunto di questo prodotto biologico Slow Food di Ustica sta nella tecnica di coltivazione, fatta nel rispetto dell’ambiente e della natura, senza l’utilizzo di concimi o erbicidi: le erbette infestanti si tolgono manualmente.

Le piantine si lasciano seccare nel campo, si sradicano e si fanno tanti covoni che vengono sistemati nell’aia e battuti. La spagliatura, in passato, si faceva ancora come mille anni or sono: le piantine si calpestavano trascinando grosse pietre con gli asini e, con un tridente, si lanciavano in aria in modo che il vento di Ustica separasse la paglia dalle lenticchie.

Con la nascita del Presidio è stata introdotta sull’isola la trebbia che rende l’operazione un po’ meno suggestiva, ma molto più comoda e funzionale: in pratica si svolge in poche ore lo stesso lavoro che prima impegnava una famiglia per due intere giornate.

Proprietà delle lenticchie

Le lenticchie hanno un alto valore nutritivo e contengono circa il 25% di proteine, il 53% di carboidrati e il 2% di olii vegetali. Sono anche ricche di fosforo, ferro e vitamine del gruppo B.

Inoltre hanno anche  un alto  contenuto  proteico,  una  buona  quantità di zuccheri e una scarsa quantità di grassi, oltre ad essere ricche di vitamine, sali minerali e fibre.

Sono molto indicate nella prevenzione dell’arteriosclerosi poiché i pochi grassi in esse contenute sono di tipo insaturo.

La grande quantità di fibre le rendono molto importanti e utili per il funzionamento dell’apparato intestinale e per tenere sotto controllo il livello del colesterolo.

Cibo povero per eccellenza, le lenticchie di Ustica sono un ingrediente fondamentale della cucina locale. Le due ricette classiche sono la zuppa, arricchita con le verdure locali e profumata con basilico o finocchietto selvatico, e pasta e lenticchie, preparata con gli spaghetti spezzati. Tenere e saporite, sono un cibo facile da cucinare: non hanno bisogno di ammollo e cuociono in soli 40 minuti.